LA SCUOLA NON È UNA GARA

Fino al 18 marzo l'iscrizione al Convegno Nazionale CPP è in promozione a 79 €

GIORNI
ORE
MIN
SEC
In promozione

Educare attraverso il movimento, il gioco e lo sport

On demand

Il nuovo corso online condotto da Vanja Paltrinieri e Lucia Castelli, psicopedagogista e insegnante di educazione fisica.

Il corso, strutturato in video-capitoli, è dedicato a insegnanti, dirigenti scolastici e di società sportive, allenatori, amministratori pubblici, studenti universitari di scienze della formazione primaria, scienze dell’educazione, scienze motorie.

68,00 

Condividi:

Educare attraverso il movimento, il gioco e lo sport” è il nuovo corso CPP on demand condotto  Lucia Castelli, psicopedagogista e insegnante di educazione fisica, e da Vanja Paltrinieri, pedagogista.

18 video-lezioni per un totale di 5 ore di formazione!

Intervengono: Daniele Novara, Elena Passerini, Laura Petrini; Juan Mogni insegnante di educazione fisica, allenatore di pallavolo, formatore e autore del libro “Un mondo di giochi”; Stefano Bonaccorso allenatore e Responsabile dell’attività di base del settore giovanile Atalanta B.C., docente universitario e autore di libri di carattere sportivo e didattico; Emanuela Mussini.

Il corso, strutturato in 18 video-capitoli, è dedicato a genitori (con figli 6-18 anni), insegnanti (dalla prima alla secondaria di secondo grado), dirigenti scolastici e di società sportive, allenatori, amministratori pubblici, studenti universitari di scienze della formazione primaria, scienze dell’educazione, scienze motorie.


Cosa imparerai durante il corso?

  • incentivare pratiche motorie e sportive sane, adatte alle età di bambini e ragazzi
  • acquisire competenze pedagogiche in materia di movimento, gioco e sport
  • proporre il gioco e lo sport in maniera competente e consona all’età
  • riflettere sul valore educativo del gioco e dello sport
  • commisurare le aspettative sulle caratteristiche e sui reali bisogni dei bambini e delle bambine, dei ragazzi e delle ragazze

I contenuti di questo corso riguardano il movimento, il gioco e lo sport visti come possibili e validi strumenti educativi per crescere persone sane, autonome, responsabili e socievoli (e con un buon senso civico).

Il movimento

È un elemento indispensabile per la vita umana, per la crescita psico-fisica e sociale sana di ogni persona.
Purtroppo in questi ultimi anni si assiste a un assurdo biologico: un’alta percentuale di bambini sta diventando sedentaria.
Urge porre rimedio attraverso la formazione degli adulti, dai quali i più giovani traggono modelli e stili di vita.
Il corso rappresenta un’occasione di apprendimento per tutte le figure educative di riferimento.

Il gioco

È un bisogno psico-fisiologico fondamentale dei bambini, come mangiare e dormire, è il loro “lavoro” principale, serve per crescere.
Inoltre costituisce un formidabile strumento di apprendimento perché coinvolge tutte le dimensioni della personalità e propone molteplici situazioni della vita: l’io, l’altro, le regole, il divertimento, la vittoria, la sconfitta, la lealtà, l’errore, l’egoismo, la solidarietà, la gioia, la rabbia, la sfida, il rischio, la paura, i litigi, la passione, ecc.
Il gioco è un diritto e va assicurato a tutti e a tutte.

Lo sport

Prima si impara a muoversi e a giocare e solo in un secondo momento ci si può dedicare allo sport.
Quando si parla di sport generalmente si fa riferimento all’agonismo, senza considerare che questo è solo un possibile modello, finalizzato alla prestazione e al risultato.
In realtà esistono altri modelli di sport: salutistico-preventivo, socializzante, ricreativo, educativo.

Il corso indica i criteri affinché il gioco e lo sport possano essere validi strumenti di apprendimento e traccia le linee guida dell’avviamento all’agonismo adatto ai giovani, in base alle varie fasce d’età, alle caratteristiche e alle predisposizioni individuali.

Gli adulti educatori, ognuno nel rispetto dei propri ruoli, potranno riflettere sulle aspettative e sulle responsabilità nei confronti dei bambini e dei ragazzi che praticano sport.

Potranno inoltre trovare utili suggerimenti per incentivare il movimento in modo consono alle varie età, oltreché un codice etico che li guidi a tenere un comportamento rispettoso dei giovani, che si trovano a vivere contemporaneamente lo status di figlio, studente, tesserato, atleta, cittadino.

“Educare attraverso il movimento, il gioco e lo sport” è il nuovo corso CPP online condotto da Vanja Paltrinieri e Lucia Castelli, pedagogista consulente del Settore Giovanile dell’Atalanta B.C. dal 2000. Il corso, strutturato in 3 modulo dedicato a insegnanti, dirigenti scolastici e di società sportive, allenatori, amministratori pubblici, studenti universitari di scienze della formazione primaria, scienze dell’educazione, scienze motorie


Le iscrizioni sono aperte.

Il corso on demand sarà disponibile senza limiti di tempo e potrai accedere ai video-capitoli quando vuoi e da dove vuoi.

Per informazioni: info@cppp.it oppure 0523498594 (dalle 9.00 alle 17.00 da lunedì a venerdì).
Verrà rilasciato un attestato di partecipazione.

Il corso è riconosciuto dal MIM come aggiornamento e formazione per insegnanti, è possibile iscriversi utilizzando anche la Carta del Docente.


Il programma del corso prevede i seguenti argomenti:

  1. Movimento, gioco e sport: a che punto siamo in Italia? Diamo qualche numero (Coni, Istat, Okkio – Istituto Superiore Sanità)
  2. Il gioco non è un premio, ma una necessità psico-fisica
  3. Dal gioco spontaneo al gioco strutturato
  4. Il diritto al gioco (conoscere e applicare i documenti fondamentali ONU – Save the Children)
  5. Il gioco migliora tutte le dimensioni della personalità: motoria, cognitiva, emotivo-affettiva, socio-relazionale
  6. Esempi di giochi motori per fasce d’età 5-12 anni
  7. I criteri dello sport educativo
  8. Prima si impara a muoversi, poi a giocare, poi a fare sport, in seguito, chi lo vuole e lo sceglie deliberatamente può fare agonismo
  9. La differenza tra sfida e competizione
  10. Risorse e limiti dello sport agonistico
  11. I criteri dell’avviamento all’agonismo per fasce d’età
  12. I genitori sono pronti ad affiancare l’esperienza agonistica dei figli?
  13. Le aspettative, le responsabilità e i ruoli dei genitori con figli sportivi
  14. Le aspettative, le responsabilità e i ruoli degli allenatori e dei dirigenti delle società sportive
  15. Un possibile codice etico-comportamentale degli adulti
  16. Allestire un tavolo inter-istituzionale nella Comunità educante
  17. Cosa possono fare concretamente gli adulti per incentivare il movimento, il gioco e lo sport
  18. Esempi di buone pratiche per: genitori, insegnanti, allenatori, amministratori pubblici

Lucia Castelli. Breve biografia

Psicopedagogista consulente del Settore Giovanile dell’Atalanta B.C. dal 2000.
Insegnante di educazione fisica.
Conduce corsi di formazione e aggiornamento per insegnanti, allenatori, dirigenti, genitori, maestri e istruttori di sci, per Istituti Scolastici e per varie Federazioni Sportive Nazionali.

Autrice di varie pubblicazioni, articoli e testi di carattere sportivo e pedagogico. Ex atleta agonista di sci di fondo, sci alpinismo, ski roll, atletica, windsurf. Attualmente sportiva attiva.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.

Potrebbe interessarti anche…

Corso con Daniele Novara. In 11 video-lezioni e 19 video-esperienze scoprirai i 10 passi (3 indietro e 7 avanti) per gestire al meglio le situazioni conflittuali.

79,00 

In promozione

Una modalità innovativa per leggere e gestire la conflittualità fra i bambini.

49,00 

Il Convegno Nazionale CPP è un’occasione per restituire speranza al bisogno di sentirsi parte di un universo in crescita e in apprendimento.

59,00 

Come usare le tecniche di Gianni Rodari per lo sviluppo della creatività di bambini e ragazzi.

49,00 

Restiamo in contatto!

Iscrivendoti alla Newsletter riceverai le novità e le iniziative del centro diretto da Daniele Novara.